La Rivoluzione Salutariana Continua...

  

zuppa dorata tre legumi piatto salutariano ricetta ricette salutariane

 

Zuppa Dorata ai Tre Legumi






L'inverno è il mese delle zuppe... e questa a mio parere è la Regina dell'Inverno!



Oggi Amici Salutariani vi propongo una mia ricetta: una delle mie zuppe preferite, mi piace chiamarla "Dorata" per il colore che conferisce la curcuma alla zuppa. 



La Curcuma è una spezia di aspetto molto simile allo zafferano (a cui spesso viene mischiata nell'incosapevolezza purtroppo dell'acquirente) dalle tantissime proprietà salutari e dotata di ungusto che a mio parere è persino migliore di quello del ben più costoso zafferano.

La dorata curcuma svolge un'importante funzione epatoprotettrice e contrbuisce inoltre alla produzione di bile (una tale sostanza si dice in gergo "coleretica") ed alla sua espulsione mediante stimolazione delle contrazioni della colecisti (i termini colecisti e cistifellea sono sinonimi, una sostanza che stimola le contrazioni della colecisti si dice "colagoga") favorendo in questo modo l'espulsione di tossine (che il nostro organismo accumula nella bile).


Proprio per questo suo effetto "colagogo" bisogna prestare attenzione nella somministrazione di questa spezia nel caso ci sia un passato di litiasi (calcoli) o di patologie a carico della colecisti. 
Assumendo la curcuma la colecisti si contrarrebbe e eventuali calcoli già presenti potrebbero venire "smossi" e finire  a bloccare il dotto, provocando una colica.


In questi casi è bene bere 1-2 cucchiai di olio di oliva (per favorire la produzione di bile e aiutare il calcolo a smuoversi) e recarsi al più presto in pronto soccorso.


Non vi spaventate, la curcuma è una spezia fantastica dalle proprietà straordinarie, mi piace essere esauriente soprattutto nei pochi rari casi avversi perchè è proprio in quei casi che bisogna sapere cosa fare, inoltre studiando medicina ovviamente non voglio in primo luogo arrecare danno e quindi è giusto fornirvi un' informazione completa, nel bene e nel male. 

Le proprietà benefiche della curcuma sono straordinarie ma per assimilarla al meglio dobbiamo associarla al pepe nero appena grattato, in questo modo ne incrementeremo notevolmente l'assorbimento.



Ma ora basta chiacchiere! Via con la Ricetta!

 

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
curcuma radice

La curcuma possiede inoltre proprietà antinfiammatorie e antisettiche, per queste ragioni è un'alimento che tutti dovremmo imparare ad inserire nella nostra dieta, se non su base giornaliera quanto meno su base settimanale!

curcuma spezia

Fate attenzione quando acquistate zafferano, ricordate che questo a parità di peso costa più dell'oro quindi insospettitevi se trovate dello "zafferano" a buon prezzo, molto probabilmente è in gran parte curcuma!

 

Ingredienti:




    -3 Tazze d'Acqua (meglio naturalmente se di Brodo Vegetale)

    -1 Cipolla Media
    -4 Spicchi d'Aglio
    -100g di Fagioli Neri secchi
    -100g di Fagioli Rossi secchi

    -100g di ceci secchi

    -500g di ortaggi misti (carote,zucchine, cavolo nero e/o altri ortaggi di stagione)
    -2 cucchiaini di origano
    -1 cucchiaio di curcuma 
    -1 cucchiaino di pepe nero (macinato al momento)

 

 

 Procedimento:

 






Prima di tutto dobbiamo fare l'ammollo dei legumi, questi vanno inseriti in tre bacinelle d'acqua separate e dovranno rimanere in ammollo 6-9 ore (una notte è il tempo ideale). 


Durante l'ammollo i legumi assorbiranno l'acqua, riprendendo una forma più morbida, e rilasceranno Acido Fitico, un antinutriente che blocca l'assorbimento delle vitamine e degli oligominerali dei legumi perchè in grado di "chelarli" (cioè bloccarli in una specie di "abbraccio" impedendo al nostro intestino di assorbirli). 





Gettando via l'acqua dell'ammollo e sciacquando abbondantemente i legumi con acqua fresca rimuoveremo l'acido fitico e i nostri legumi saranno pronti per essere cotti!
La cottura dei legumi deve avvenire a fuoco lento e in pentole separate per i diversi legumi, è importante anche la quantità d'acqua che andremo ad aggiungere in quanto questa verrà quasi del tutto assorbita durante la cottura. Aggiungete 3 volumi d'acqua per ogni volume di legumi e procedete a cuocere per 30-45 minuti.



-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il Trucco del Mestiere: Un'accorgimento tanto banale quanto importante quando si vogliono cuocere i legumi è quello di non salarli mai all'inizio ma alla fine della cottura. Aggiungendo presto il sale i fagioli rimarranno duri e poco digeribili, è sempre bene salare i legumi sempre alla fine, prima di servirli.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 



Mentre i nostri legumi sono sul fuoco andiamo a tritare la cipolla, non è necessario che sia molto fine, dopodichè sbucciamo e schiacciamo con la parte piatta di un coltello gli spicchi d'aglio e li mettiamo a cuocere insieme alla cipolla tritata in una padella antiaderente a fuoco medio con mezzo bichiere d'acqua (imparare a ridurre l'uso di olio cotto è un'ottima abitudine, e in questi casi vi prometto che non vi accorgerete della differenza (;   ) fino a che la cipolla non diventerà traslucida.


A questo punto andiamo a sminuzzare gli ortaggi che abbiamo a disposizione, a me piace usare come base carote, zucchine e cavolo nero, a cui aggiungo un po' tutto quello che ho in casa in quel momento! Non fate dei pezzi troppo fini, aiuteranno a dare consistenza alla zuppa.

 

 



A questo punto i nostri fagioli dovrebbero aver terminato la precottura.


Prendiamo una pentola capiente e ci andiamo a versare i legumi scolati della poca acqua rimasta che hanno cotto per 30-45 minuti, aggiungiamo la cipolla e l'aglio, le verdure sminuzzate e tre tazze d'acqua (se ne avete da parte potete utilizzare del brodo vegetale, il risultato sarà ancora migliore!) e mettiamo a cuocere con un coperchio a fuoco basso per 20-30 minuti avendo cura di girare la zuppa con un cucchiaio di legno di tanto in tanto (approfittandone per godere dei prufumi intensi che fuoriescono dalla pentola).


Passato questo tempo andiamo finalmente a completare la nostra zuppa, che dovrebbe iniziare ad avere un bel colore ma una consistenza ancora un po' troppo acquosa, con un cucchiaio di curcuma e una abbondante spolverata di pepe nero macinato sul momento. 

Aggiungiamo anche due cucchiaini di origano e mescoliamo la zuppa lasciandola cuocere per altri 5-10 minuti senza coperchio, in modo che possa restringersi ed acquisire un poco di consistenza.





A questo punto la nostra zuppa è finalmente pronta! Possiamo aggiungere se lo desideriamo una nota fresca aggiungendo a crudo sulla zuppa poco prezzemolo fresco grossolanamente tritato sul momento.
Questa Zuppa ha una cremosità magnifica e un sapore speziato, quasi esotico. I legumi sono alimenti dalle fantastiche proprietà e sono del tutto privi di colesterolo.




Lasciatevi cullare nelle stanche e gelide serate invernali dalle calde cucchiaiate di questa Zuppa Dorata.

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

Zuppa Dorata ai Tre Legumi - Ricetta di Marco Villa - 16/11/2015

Background image

Clicca per Guardare le Nostre SUPER-VideoRicette!

DISCLAIMER

Le indicazioni contenute in questo sito non costituiscono e non vogliono costituire un parere medico nè tantomeno devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. E' pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista. Premesso che la redazione compirà ogni ragionevole sforzo al fine di garantire la correttezza delle informazioni riportate nei vari articoli tali indicazioni hanno esclusivamente scopo informativo e non intendono sostituire il parere del medico, di altri operatori sanitari o professionisti del settore che devono in ogni caso essere contattati per l'indicazione di un corretto programma dietetico e/o terapeutico e/o di allenamento e/o di riabilitazione e/o di integrazione alimentare. In nessun caso il titolare del sito, gli autori degli articoli, né altre parti connesse a VivereSalutariani.it, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all'uso di tali informazioni.
Questo sito è un prodotto editoriale aggiornato in modo non periodico, pertanto non è soggetto agli obblighi di registrazione di cui all'art. 5 della L. 47/1948.

Copyright © Tutti i diritti sono riservati.